Cantucci alle mandorle

Cantucci alle mandorle
Questo fine settimana mi sono dedicata a fare dei cantuccini un pò alternativi, in genere il lunedi porto sempre i dolci che faccio,altrimenti io ed il mio compagno si diventerebbe delle botti…quindi lunedì è festa per amici e colleghi.

Ma questo lunedi ho deluso le aspettative in ufficio, perchè li avevo regalati ad una mia amica che quando li ha assaggiati era in delirio per la bontà. Avevo postato le foto su facebook di quelli fatti, quindi appena metto piede in ufficio, i miei colleghi la prima cosa che mi chiedono durante la pausa caffè: hai portato i cantuccini? E io quasi in difficoltà… rispondo con un’altra domanda: perché vi piacciono?  Ovviamente immaginerete la loro risposta….e che dire li ho rifatti! E non mi è neanche dispiaciuto tanto rifarli, questa ricetta di Luca Montersino è favolosa ed io stessa che non amo molto i biscotti secchi li ho rivalutati. Di tutti quelli che ho assaggiato, secondo me è la migliore per sapore, croccantezza e friabilità. Una ricetta di un semplice biscotto tostato, ma che riscuote tutto questo successo. Spesso quando devo pubblicare un dolce sono alla ricerca di ricette complicate e particolari da fare, ma poi mi rendo conto che le cose semplici e tradizionali sono quelle più apprezzate… “la semplicità é una complessità risolta!” (Cit. del grande scultore Constantin Brâncusi)
Ingredienti:
180 g di burro
350 g di zucchero semolato
200 g di uova intere
2,5 g di sale
1 bacca di vaniglia
500 g di farina 180 W
5 g di lievito per dolci
250 g di mandorle tostate (o altra frutta secca a piacere)
Procedimento:
In una planetaria munita di gancio K montare il burro con lo zucchero, la polpa di vaniglia e la buccia di arancia grattugiata.  Aggiungere al composto gradualmente le uova, quando queste si saranno assorbite aggiungere la farina ed lievito precedentemente setacciati ed il sale.  Alla fine aggiungere le mandorle tostate non pelate. Si otterrà un impasto molto morbido.  Versare l’impasto su un foglio di carta forno, coprirlo con pellicola ed appiattirlo con le mani. Mettere a riposare in frigo per almeno una mezz’ora. Dopo di che spolverare di farina un piano di lavoro, versarci l’impasto che suddividerete in 6 pezzi.  Spolverarli leggermente di farina e formare dei filoni cercando di dare una forma allungata. Disporli su una teglia rivestita da carta da forno, 3 per ogni teglia mettendoli a distanza l’uno dall’altro. Cuocere in forno ventilato 170°C per 20 minuti, fino a che saranno leggermente dorati. Toglierli dal forno e farli raffreddare. Tagliare i filoni a fettine diagonali con un coltello seghettato (io ho usato quello da pane) facendo fette di spessore 1,5 cm. Disporre le fette su teglie rivestite di carta da forno, e ripassare in forno ventilato a 150°C per 5 /10 minuti a lato per tostarli.
Sono ottimi da gustare a fine pranzo o cena accompagnati o inzuppandoli in un bicchiere di ottimo Vin Santo.
Print Friendly, PDF & Email
Follow:

2 Comments

  1. 25 gennaio 2018 / 18:09

    che meraviglia complimenti devono essere buonissimi!!

    • Teresa
      Autore
      26 gennaio 2018 / 16:10

      Grazie! Si Federica, con questa ricetta sono davvero squisiti, croccanti e friabili al punto giusto. Chi li ha assaggiati sono piaciuti tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *